Senigallia Atto

Estensione dell'orario per l'attività musicale nel Centro Storico

Interrogazione del Consiglio Comunale del 25 novembre 2011

Presentazione
Discussione
25.11.2011
  • 6.12.2011
  • risposta
    (in 11 giorni)

Proponenti

Al Sindaco
Al Presidente del Consiglio Comunale

Oggetto: interrogazione scritta a risposta scritta

Premesso che secondo l'ordinanza n°99 del 05/03/2009 "gli esercizi pubblici operanti nel centro storico - zona “A” del prg - nei giorni di venerdì e sabato, dovranno cessare l'attività musicale dal vivo e con apparecchi elettroacustici alle ore 2,00"

Premesso che nei weekends il luogo principale dove si svolge la vita notturna è proprio quello della zona “A” del prg, ovvero del centro storico

Premesso che va ricercato un giusto equilibrio tra le esigenze dei residenti e quelle delle persone che frequentano i locali del centro storico

Ritenuto che l’orario di cessazione dell’attività musicale potrebbe essere esteso fino alle ore 3,00, con il contributo dei gestori e proprietari dei locali affinché ciò non si traduca in maggiori disagi per i residenti

Considerato che un paio di ore in più di attività durante il fine settimana possono altresì avere ricadute positive per i locali del centro storico e per le persone, invogliate a stare di più in giro

Considerato che i proprietari e i gestori dei locali devono però assumersi la responsabilità di garantire il rispetto delle norme relative al tetto di decibel massimi

Tutto ciò premesso, si interroga il sig. Sindaco per sapere se esiste la possibilità di:

- Cambiare l'orario di cessazione dell'attività musicale degli esercizi pubblici operanti nel centro storico zona “A” del PRG durante il weekend (venerdì e sabato), passando dalle ore 2,00 alle ore 3,00, prevedendo una riduzione dei decibel massimi consentiti nell'orario che va dalle 2,00 alle 3,00

Si richiede risposta risposta scritta presso l'indirizzo mail comunicato alla Presidenza del Consiglio (darioromano86@gmail.com)

Senigallia, lì 25 novembre 2011

Dario Romano
Consigliere comunale Vivi Senigallia
Consigliere delegato per le politiche dell'Unione Europea

Risposta

Comune di Senigallia - Il Sindaco

Senigallia, 6 dicembre 2011

Prot. n. VIII.6.2

Al Consigliere Comunale Sig. Dario Romano (darioromano86@gmail.com)
Al Presidente del Consiglio Comunale Sig. Enzo Monachesi
Loro Sedi

Oggetto: Interrogazione scritta a risposta scritta in merito ai provvedimenti che disciplinano la diffusione sonora e attività di intrattenimento.

In riferimento alla Sua interrogazione relativa all’oggetto segnalo come la questione posta risulta essere alquanto delicata e come il provvedimento che disciplinala la diffusione sonora e le attività di intrattenimento, adottato il 5 marzo del 2009, a completamento di un percorso normativo avviato nel luglio precedente, a distanza di tre anni abbia dato un esito positivo sapendo trovare un giusto equilibrio tra il diritto allo svago e divertimento da un lato e il diritto al riposo e alla quiete dall’altro.

Proprio alla luce delle difficoltà riscontrate in precedenza e degli effetti soddisfacenti prodotti dall’ordinanza n. 99 del 2009 ritengo sia opportuno non apportare modifiche alla disciplina attuale. Infatti, se da un lato il controllo sul rispetto dell’orario e della eventuale estensione dalle 2.00 alle 3.00 non risulta essere di particolare difficoltà la stessa cosa non può dirsi a proposito del controllo di decibel che va eseguito dall’Arpa Marche, preventivamente concordato con tutte le complicazioni facilmente immaginabili.

L’estensione oraria, di fatto, avverrebbe con l’attuale livello di decibel e a questo proposito non può essere dimenticato che si tratta di un’area ad alta densità residenziale, situazione questa che è alla base della differenza di orario attualmente praticato.

Non posso sottacere poi come negli anni precedenti l’ordinanza 99 del 2009 il Comune abbia dovuto far fronte a diversi contenziosi, e sono dell’opinione che non è il caso di aprire un nuovo fronte dopo che si è raggiunto un difficile, ma condiviso equilibrio.

Maurizio Mangialardi