Senigallia Atto

Adeguamento normativo e modifiche alla convenzione istitutiva della Centrale unica di committenza tra i comuni di Arcevia Barbara Ostra Ostra vetere Serra de’ Conti Senigallia

Delibera del Consiglio Comunale N° CC/2020/10 del 30 gennaio 2020

Presentazione
Approvazione
30.1.2020

Firmatari

  • Maurizio Memè
    Vice sindaco, Assessore con delega a pianificazione urbanistica e progettazione ambientale, gestione e manutenzione del litorale, area portuale, Suap
    Monitorato da 20 cittadini

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N° 10 
Seduta del 30/01/2020
OGGETTO:	ADEGUAMENTO NORMATIVO E MODIFICHE ALLA CONVENZIONE ISTITUTIVA DELLA CENTRALE UNICA DI COMMITTENZA TRA I COMUNI DI ARCEVIA – BARBARA - OSTRA - OSTRA VETERE - SERRA DE’ CONTI - SENIGALLIA.
L’anno duemilaventi addì trenta del mese di gennaio alle ore 15:00  nel Palazzo Municipale di Senigallia e nella solita sala delle adunanze consiliari.
Previa convocazione nei modi di rito, si è oggi riunito, in seduta straordinaria il Consiglio Comunale.
Fatto l’appello nominale risultano:
ConsiglierePres.Ass.ConsiglierePres.Ass.1 Angeletti Margherita-*14 Pedroni Luana*-2 Beccaceci Lorenzo *-15 Perini Maurizio*-3 Bedini Mauro*-16 Pierfederici Mauro*-4 Brucchini Adriano*-17 Profili Vilma*-5 Canestrari Alan-*18 Rebecchini Luigi*-6 Da Ros Davide*-19 Romagnoli Simona*-7 Fileri Nausicaa*-20 Romano Dario*-8 Gregorini Mauro*-21 Salustri Maurizio*-9 Mandolini Riccardo-*22 Santarelli Luca-*10 Mangialardi Maurizio-*23 Sardella Simeone*-11 Martinangeli Stefania*-24 Sartini Giorgio*-12 Palma Elisabetta-*25 Urbinati Sandro*-13 Paradisi Roberto*-T O T A L E     P R E S E N T I    N° 19

 Becka MaksimConsigliere Straniero Aggiunto*- Mraihi MohamedConsigliere Straniero Aggiunto*-
Sono altresì presenti gli assessori: Bomprezzi Chantal, Bucari Simonetta, Giuliani Ludovica, Memè Maurizio, Monachesi Enzo.
Essendo legale l’adunanza per il numero degli intervenuti, il Sig. Romano Dario nella qualità di Presidente dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Vice Segretario Comunale Dott. Mirti Paolo.
Chiama a fungere da scrutatori i Consiglieri Signori: 1°  Pedroni Luana; 2° Beccaceci Lorenzo;  3° Sartini Giorgio .





Il Presidente del Consiglio ROMANO enuncia l’argomento iscritto al punto 3 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari relativo a: ADEGUAMENTO NORMATIVO E MODIFICHE ALLA CONVENZIONE ISTITUTIVA DELLA CENTRALE UNICA DI COMMITTENZA TRA I COMUNI DI ARCEVIA – BARBARA - OSTRA - OSTRA VETERE - SERRA DE’ CONTI - SENIGALLIA e concede la parola all’Assessore Memè per la relazione introduttiva.

L’Assessore MEMÈ: Grazie Presidente, ma direi che questo è un adempimento, e precisamente un adeguamento normativo della convenzione istitutiva della CUC, come Lei ha ricordato, tra i comuni di Senigallia, Arcevia, Barbara, Ostra, Ostra Vetere e Serra de’ Conti, alle condizioni e con le modalità stabilite nello schema di convenzione allegato alla delibera stessa. In pratica la CUC è la Centrale Unica di Committenza, ovverosia il luogo dove i comuni fanno le gare d’appalto, sia per servizi sia per lavori; è istituita presso il Comune di Senigallia e il Comune di Senigallia, in quanto appartenente e capofila dell’Unione della Marca Senone, mette a disposizione la propria piattaforma digitale, perché le gare adesso si fanno su piattaforma digitale, dopo l’ultima normativa sul codice dei contratti, e quindi questa convenzione assorbe le nuove modalità e le nuove disposizioni dettate proprio dal codice degli appalti. Questa convenzione avrà durata di tre anni a partire dall’immediata eseguibilità. Grazie.

Il Presidente del Consiglio ROMANO: grazie Assessore. Apriamo la discussione generale. Non vedo interventi quindi chiudiamo la discussione generale. Dichiarazioni di voto: non vedo dichiarazioni di voto, quindi mettiamo in votazione la pratica numero 3.

Il Presidente del Consiglio ROMANO pone in votazione, palese con modalità elettronica, la proposta iscritta al punto 3 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari che viene approvata con 14 voti favorevoli, nessun contrario, 1 astenuto (Martinangeli), 4 presenti non votanti (Da Ros, Fileri, Gregorini, Paradisi), come proclama il Presidente ai sensi di legge.

Il Presidente del Consiglio ROMANO pone in votazione, palese con modalità elettronica, l’immediata eseguibilità dell’atto deliberativo che viene approvata con 14 voti favorevoli, nessun contrario, 1 astenuto (Martinangeli), 4 presenti non votanti (Da Ros, Fileri, Gregorini, Paradisi), come proclama il Presidente ai sensi di legge.

Tutto ciò premesso

IL CONSIGLIO COMUNALE
VISTO l’argomento iscritto al punto 3 dei suoi lavori;
UDITA la relazione dell’Assessore Maurizio Memè;
PREMESSO CHE 
-	con deliberazione del Consiglio Comunale di Senigallia n. 104 del 29.12.2014, deliberazione del Consiglio Comunale di Arcevia n. 47 del 29.12.2014; deliberazione del Consiglio Comunale di Barbara n. 63 del 20.12.2014; deliberazione del Consiglio Comunale di Ostra n. 58 del 23.12.2014; deliberazione  del  Consiglio  Comunale  di Ostra Vetere  n. 50 del 22.12.2014; deliberazione del Consiglio Comunale di Serra de’ Conti n. 75 del 22.12.2014, si stabiliva di organizzare la gestione associata per la fornitura di beni e servizi presso un’unica centrale di committenza ai sensi dell’art. 33 comma 3 bis del d.lgs. 163/2006 nelle forme previste dall’art. 30 comma 1 del D.lgs. n. 267/2000;
-	in esecuzione delle sopracitate deliberazioni consiliari, con convenzione Rep. n. 21658 del 30.12.2014, è stata istituita la Centrale Unica di Committenza tra i Comuni di Arcevia, Barbara, Ostra, Ostra Vetere, Serra de’ Conti e Senigallia con sede presso il Comune di Senigallia;
-	con le deliberazioni di Consiglio Comunale n. 3 del 31 gennaio 2018, n. 63 del 19 luglio 2018, n. 124 del 20 dicembre 2018 e n. 59 del 4 settembre 2019, si è preso atto delle modifiche normative intervenute e prorogata l’efficacia della Convenzione fino al 31 dicembre 2020;
VISTO CHE
-	con il D.Lgs. n. 50/2016 e ss.mm.ii., il legislatore ha sostituito ed abrogato le disposizioni di cui al D..Lgs. n. 163/2006 nonché quelle di cui al DPR n. 207/2010;
-	l’art. 37 del sopracitato decreto legislativo ha previsto che 1. Le stazioni appaltanti, fermi restando gli obblighi di utilizzo di strumenti di acquisto e di negoziazione, anche telematici, previsti dalle vigenti disposizioni in materia di contenimento della spesa, possono procedere direttamente e autonomamente all'acquisizione di forniture e servizi di importo inferiore a 40.000 euro e di lavori di importo inferiore a 150.000 euro, nonché attraverso l'effettuazione di ordini a valere su strumenti di acquisto messi a disposizione dalle centrali di committenza. Per effettuare procedure di importo superiore alle soglie indicate al periodo precedente, le stazioni appaltanti devono essere in possesso della necessaria qualificazione ai sensi dell'articolo 38. (OMISSIS) 4. Se la stazione appaltante è un comune non capoluogo di provincia, fermo restando quanto previsto al comma 1 e al primo periodo del comma 2, può procedere direttamente e autonomamente oppure (OMISSIS) b) mediante unioni di comuni costituite e qualificate come centrali di committenza, ovvero associandosi o consorziandosi in centrali di committenza nelle forme previste dall'ordinamento;
-	il comma 10 dell’art. 216 del d.lgs. n. 50/2016 Diposizioni transitorie e di coordinamento prevede che Fino alla data di entrata in vigore del sistema di qualificazione delle stazioni appaltanti di cui all'articolo 38, i requisiti di qualificazione sono soddisfatti mediante l'iscrizione all'anagrafe di cui all'articolo 33-ter del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221;
-	con l’entrata in vigore della Legge n. 55 del 14 giugno 2019, di conversione del D.L. n. 32 del 18 aprile 2019, cosiddetto Sblocca cantieri, è stato sospeso fino al 31 dicembre 2020 il disposto dell’art. 37, comma 4, del D.Lgs. 50/2016, che prevedeva l’obbligatorietà per i comuni non capoluoghi di provincia di ricorrere alle Centrali di aggregazioni o a Soggetti aggregatori qualificati;
RILEVATO CHE
-	la CUC costituita tra i Comuni di Arcevia, Barbara, Ostra, Ostra Vetere, Serra De’ Conti e Senigallia è iscritta all’Anagrafe Unica delle Stazioni Appaltante con codice n.0000556521; 
-	pertanto, ai sensi dell’art. 37 del d.lgs. n. 50/2016 cd. Codice dei contratti pubblici, possiede la necessaria qualificazione per procedere, per conto delle stazioni appaltanti aderenti, all’acquisizione di forniture e servizi, per importi superiori a Ђ 40.000,00, e di lavori, per importi superiori a Ђ 150.000;
-	nonostante la sospensione introdotta con il cd. Sblocca Cantieri, rimane in capo al Comune la scelta di avvalersi delle funzioni della Centrale unica di committenza per la gestione delle procedure di affidamento dei contratti pubblici;
-	è opportuno continuare ad offrire supporto ai Comuni convenzionati nel caso in cui ritengano di delegare alla CUC, quale modulo organizzativo, la gestione delle procedure di acquisizione di forniture e servizi, per importi superiori a Ђ 40.000,00, e di lavori, per importi superiori a Ђ 150.000,00;
-	per tali ragioni, si rende necessario provvedere all’adeguamento normativo della Convenzione istitutiva, alla ridefinizione del funzionamento della CUC e dei rapporti tra quest’ultima e gli enti aderenti;
RITENUTO di deliberare in merito e di approvare lo schema di convenzione che si allega al presente atto quale parte integrante e sostanziale;
PRESO ATTO dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D.Lgs. 18/8/2000 n. 267 sull’Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente Responsabile dell’Area Tecnica Territorio Ambiente;
- dal Dirigente Responsabile dell’Area Risorse Umane Finanziarie;

Con votazione palese che ha dato il risultato sopra riportato;
D E L I B E R A
1°) -	PROVVEDERE all’adeguamento normativo della Convenzione istitutiva della CUC tra i Comuni di Senigallia, Arcevia, Barbara, Ostra, Ostra Vetere, Serra de’ Conti alle condizioni e con le modalità stabilite nello schema di convenzione che si allega al presente atto per formarne parte integrante e sostanziale;
2°) -	INDIVIDUARE nel Comune di Senigallia l’Ente capofila della convenzione tra i comuni;
3°) -	AUTORIZZARE il Sindaco a sottoscrivere in nome e per conto del Comune il testo dell’allegata convenzione;
4°) -	DEMANDARE l’approvazione dello schema di regolamento con successivo atto da parte della Giunta Municipale;
5°) -	DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000 n. 267, mediante separata votazione palese che ha dato il risultato sopra riportato.-

      




Letto, confermato e sottoscritto
	Il Presidente	Il Vice Segretario Comunale
	F/to Romano Dario	F/to  Mirti Paolo

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 22 settembre 2020 al 7 ottobre 2020 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 8 ottobre 2020	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 3 ottobre 2020, essendo stata pubblicata il 22 settembre 2020.
Lì, 5 ottobre 2020	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,