Senigallia Atto

Affidamento in concessione per la durata di anni cinque, con opzione di proroga di ulteriori anni cinque, del servizio di gestione ordinaria, accertamento e riscossione ordinaria e coattiva dell'imposta comunale sulla pubblicità e diritti sulle pubbliche affissioni (compresa la materiale affissione dei manifesti), della TARI giornaliera e del canone di occupazione di suolo pubblico

Delibera del Consiglio Comunale N° CC/2018/71 del 31 luglio 2018

Presentazione
Approvazione
31.7.2018

Firmatari

  • Gennaro Campanile
    Assessore con delega a risorse finanziarie e patrimoniali, sviluppo economico e commercio
    Monitorato da 17 cittadini

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N° 71 
Seduta del 31/07/2018
OGGETTO:	AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE PER LA DURATA DI ANNI CINQUE, CON OPZIONE DI PROROGA DI ULTERIORI ANNI CINQUE, DEL SERVIZIO DI GESTIONE ORDINARIA, ACCERTAMENTO E RISCOSSIONE ORDINARIA E COATTIVA DELL'IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI (COMPRESA LA MATERIALE AFFISSIONE DEI MANIFESTI), DELLA TARI GIORNALIERA E DEL CANONE DI OCCUPAZIONE DI SUOLO PUBBLICO.
L’anno duemiladiciotto addì trentuno del mese di luglio alle ore 17:30  nel Palazzo Municipale di Senigallia e nella solita sala delle adunanze consiliari.
Previa convocazione nei modi di rito, si è oggi riunito, in seduta straordinaria il Consiglio Comunale.
Fatto l’appello nominale risultano:
ConsiglierePres.Ass.ConsiglierePres.Ass.1 Angeletti Margherita*-14 Paradisi Roberto*-2 Beccaceci Lorenzo *-15 Pedroni Luana*-3 Bedini Mauro*-16 Perini Maurizio*-4 Brucchini Adriano*-17 Pierfederici Mauro*-5 Canestrari Alan*-18 Profili Vilma*-6 Da Ros Davide*-19 Rebecchini Luigi*-7 Fileri Nausicaa*-20 Romano Dario*-8 Giuliani Ludovica*-21 Salustri Maurizio*-9 Gregorini Mauro*-22 Santarelli Luca*-10 Mandolini Riccardo*-23 Sardella Simeone*-11 Mangialardi Maurizio*-24 Sartini Giorgio*-12 Martinangeli Stefania*-25 Urbinati Sandro*-13 Palma Elisabetta*-T O T A L E     P R E S E N T I    N° 25

 Alam Mohammad ShafiualConsigliere Straniero Aggiunto*- Becka MaksimConsigliere Straniero Aggiunto*-
Sono altresì presenti gli assessori: Bomprezzi Chantal, Bucari Simonetta, Campanile Gennaro, Girolametti Carlo, Memè Maurizio, Ramazzotti Ilaria
Essendo legale l’adunanza per il numero degli intervenuti, il Sig. Romano Dario nella qualità di Presidente dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario Comunale Dott. Morganti Stefano 
Chiama a fungere da scrutatori i Consiglieri Signori: 1°  Pedroni Luana; 2° Urbinati Sandro;  3° Rebecchini Luigi .


Il Presidente del Consiglio ROMANO enuncia l’argomento iscritto al punto 4 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari relativo a: AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE PER LA DURATA DI ANNI CINQUE, CON OPZIONE DI PROROGA DI ULTERIORI ANNI CINQUE, DEL SERVIZIO DI GESTIONE ORDINARIA, ACCERTAMENTO E RISCOSSIONE ORDINARIA E COATTIVA DELL'IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E DIRITTI SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI (COMPRESA LA MATERIALE AFFISSIONE DEI MANIFESTI), DELLA TARI GIORNALIERA E DEL CANONE DI OCCUPAZIONE DI SUOLO PUBBLICO e concede la parola all’Assessore alle Risorse Finanziarie, Gennaro Campanile, per la relazione introduttiva.

…… …… omissis …… …… 

Il Presidente del Consiglio ROMANO pone in votazione, palese con modalità elettronica, la proposta iscritta al punto 4 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari che viene approvata con 17 voti favorevoli, 7 contrari (Canestrari, Da Ros, Mandolini, Martinangeli, Palma, Rebecchini, Sartini), nessuno astenuto, come proclama il Presidente ai sensi di legge.

Il Presidente del Consiglio ROMANO pone in votazione, palese con modalità elettronica, l’immediata eseguibilità dell’atto deliberativo che viene approvata con 17 voti favorevoli, 7 contrari (Canestrari, Da Ros, Mandolini, Martinangeli, Palma, Rebecchini, Sartini), nessuno astenuto, come proclama il Presidente ai sensi di legge.

Tutto ciò premesso

IL CONSIGLIO COMUNALE
- Visto l'argomento iscritto al punto 4 dei suoi lavori;
- Udita la relazione dell'Assessore alle Risorse Finanziarie, Gennaro Campanile;
- VISTI gli artt. 52 e seguenti del D.Lgs. 15/12/1997 n. 446, in materia di gestione del servizio di accertamento e riscossione dei tributi e delle entrate locali e relative attività;
- PRESO ATTO che la gestione ordinaria delle funzioni relative alla tenuta dei ruoli, all’accertamento e alla riscossione ordinaria e coattiva dell’imposta di pubblicità, del diritto sulle pubbliche affissioni, del canone per l’occupazione di suolo pubblico e della tari giornaliera viene ad oggi svolta totalmente all’interno dell’ente dall’Ufficio Tributi e Canoni;
- LETTA la relazione del Dirigente dell’Area Risorse umane e finanziarie in ordine alle modalità di organizzazione delle funzioni relative alla gestione dei tributi minori (Imposta Comunale di Pubblicità e Diritti sulle Pubbliche Affissioni, Tari Giornaliera e Canone Cosap) e della loro riscossione ordinaria e coattiva, allegata al presente atto a farne parte integrante e sostanziale;
- CONSIDERATO che:
- la scelta della forma di gestione delle entrate tributarie deve essere improntata a criteri di economicità, efficienza, efficacia e funzionalità;
- la gestione, se non svolta direttamente, può essere, anche affidata in concessione a soggetti terzi iscritti in appositi albi in virtù delle specifiche previsioni regolamentari del Comune di Senigallia riportate in relazione;
- l’opportunità di una gestione mediante concessione di funzioni ad un soggetto terzo si basa tanto sull’assetto organizzativo dell’Ente e sulla prossima carenza di un numero adeguato di risorse, umane e strumentali, da destinare alla gestione delle funzioni in discorso, quanto su un’analisi economica di gestione, pure svolta nella relazione del Dirigente dell’Area Risorse umane e finanziarie, con risultanze che qui si intendono riportate;
- RILEVATO che:
- con D.M. 11 settembre 2000, n. 289, è stato adottato il Regolamento relativo all’albo dei soggetti abilitati ad effettuare attività di liquidazione e di accertamento dei tributi e di quelle di riscossione dei tributi e di altre entrate delle province e dei comuni da emanarsi ai sensi dell’art. 53, comma 1, del D. Lgs. 15.12.1997, n. 446, che ha fissato le condizioni per l’iscrizione all’albo dei concessionari, tra cui il possesso dei requisiti finanziari, dei requisiti di onorabilità e dei requisiti tecnici;
- la natura dell’affidamento dei servizi tributari rientra nella fattispecie della concessione in quanto il soggetto gestore potrà disporre di poteri propri dell’ente comunale dovendo provvedere, tra l’altro, ad assumere anche il ruolo di funzionario responsabile;
- RICHIAMATO l’art. 42 del D. Lgs. n. 267/2000 e s.m.i.;
- VISTO il D. Lgs. 15 novembre 1993 n. 507, recante  Revisione ed armonizzazione dell’imposta comunale sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni, della tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche dei comuni e delle province nonché della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, in particolare l’articolo 52, che attribuisce al Consiglio Comunale la competenza in merito alla scelta delle forme di gestione dei tributi e delle altre entrate, per quanto attiene, in particolare, all’accertamento ed alla riscossione;
- ATTESO che tale articolo prevede fra le forme di gestione possibili anche l’affidamento in concessione, ai soggetti iscritti all’albo dei concessionari di cui all’art. 53 del D.Lgs. 446/1997.
- RITENUTA l’opportunità di:
- esternalizzare le funzioni relative alla gestione e alla riscossione ordinaria e coattiva dei tributi in questione attraverso il modello della concessione a soggetti terzi iscritti in apposito albo, in quanto tale forma di gestione risulta essere più conveniente sotto il profilo di economicità, efficienza, efficacia e funzionalità;
- disporre l’affidamento  in concessione per la durata di anni cinque, con opzione di proroga per eventuale ulteriori anni cinque, delle funzioni di gestione, di accertamento e di riscossione ordinaria e coattiva, dell’Imposta Comunale sulla pubblicità nonché della gestione del servizio di pubbliche affissioni e riscossione dei relativi diritti, del canone Cosap e della Tari Giornaliera del Comune di Senigallia;
- RITENUTO opportuno prevedere che il capitolato speciale d’oneri rechi almeno le seguenti condizioni che:
- la remunerazione del concessionario sia collegata esclusivamente ai risultati finanziari dell’attività svolta;
- il concessionario riscuota tutti i proventi oggetto della concessione esclusivamente a mezzo c/c dedicati intestati al Comune di Senigallia e che tali conti correnti, qualora non già accesi allo scopo, debbano garantire il collegamento on-line, assicurando al Comune, sin dall’inizio del contratto e per tutta la durata dello stesso, la disponibilità della password per ottenere informazioni sui saldi e sui movimenti relativi allo stesso;
- il concessionario subentri integralmente senza riserva alcuna nel contratto in corso di stipula per l’appalto del servizio inerente la materiale affissione e defissione dei manifesti nei pubblici impianti e il mantenimento in efficienza degli stessi (vedasi, da ultimo, la determinazione dirigenziale n. 922/2018);
- siano previsti sistemi di controllo attraverso la richiesta al concessionario di rendicontazioni periodiche e la disposizione da parte del Dirigente dell’Ufficio Tributi e Canoni di ispezioni e controlli sull’andamento del servizio;
- VISTI:
- il Regolamento Comunale per l’applicazione dell’Imposta Comunale sulla pubblicità e per l’effettuazione del servizio delle pubbliche affissioni, da ultimo modificato con deliberazione consiliare n. 12 del 30.01.2017;
- Il Regolamento Comunale per la concessione dei beni demaniali e del patrimonio non disponibile e per l’applicazione del relativo canone, da ultimo modificato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 15/2018;
- Il Regolamento Comunale per l’applicazione dell’imposta unica comunale I.U.C., da ultimo modificato con deliberazione consiliare n. 116 del 21.12.2017:
- Il Regolamento Generale delle Entrate, da ultimo modificato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 11/2017;
- RITENUTO quindi demandare al Dirigente Area Risorse Umane e Finanziarie l’assunzione di  tutti gli adempimenti necessari alla esecuzione del presente provvedimento;
- VISTO l’art. 42, comma 2, lett. e)  D. Lgs. 267/2000 e s.m.i.;
- VISTO il parere favorevole dell’Organo di revisione, così come previsto dall’art. 239, comma 1 del D.Lgs. n. 267/2000; 
- Preso atto dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- del Dirigente responsabile dell’Area Risorse Umane e Finanziarie;
- Con votazione palese che ha dato il risultato sopra riportato;
D E L I B E R A
1°) - DI DICHIARARE la premessa narrativa parte integrante e sostanziale del presente atto;
2°) - DI PRENDERE ATTO con esito favorevole della relazione in merito presentata dal Dirigente dell’Area Risorse Umane e Finanziarie, che costituisce parte integrante e sostanziale del presente atto, e di condividerne tutte le argomentazioni e le risultanze da intendersi qui integralmente riportate;
3°) - DI ESTERNALIZZARE la gestione ordinaria delle funzioni relative alla tenuta dei ruoli, all’accertamento e alla riscossione ordinaria e coattiva dell’imposta di pubblicità, del diritto sulle pubbliche affissioni (inclusa l’attività di materiale affissione e defissione dei manifesti e del mantenimento in efficienza dei relativi impianti), del canone per l’occupazione di suolo pubblico e della tari giornaliera attraverso il modello della concessione a soggetti terzi iscritti in apposito albo, in quanto tale forma di gestione risulta essere più conveniente sotto il profilo di economicità, efficienza, efficacia e funzionalità;
4°) - DI DISPORRE l’affidamento in concessione delle funzioni relative alla tenuta dei ruoli, all’accertamento e alla riscossione ordinaria e coattiva dell’imposta di pubblicità, del diritto sulle pubbliche affissioni (inclusa l’attività di materiale affissione e defissione dei manifesti e del mantenimento in efficienza dei relativi impianti), del canone per l’occupazione di suolo pubblico e della tari giornaliera per la durata di anni cinque, con opzione di proroga per un ulteriore quinquennio;
5°) - DI STABILIRE che l’affidamento in concessione del servizio in oggetto avvenga nel rispetto di quanto previsto dal D. Lgs. n.50/2016 e s.m.i. con aggiudicazione a favore dell’offerta economicamente più vantaggiosa;
6°) - DI DARE ATTO che la selezione sul mercato di un concessionario iscritto all’albo dei soggetti abilitati alla riscossione, liquidazione e accertamento dei tributi ex art. 53 del D. Lgs. n. 446/97, consentirà all’Ente di usufruire del vantaggio di una tecnologia specifica applicata a una gestione ormai consolidata, specializzata e funzionale che, unita all’apporto di risorse umane appositamente formate ed esclusivamente dedicate alla materia, potrà sicuramente ottimizzare l’efficienza dell’azione amministrativa, l’efficacia, la speditezza e l’economicità dei procedimenti e garantire più cospicue entrate all’Ente stesso, anche in ragione del potenziamento delle attività interne sulla IUC connesse alla riconversione del personale già adibito ai tributi minori e non prossimo alla cessazione;
7°) - DI STABILIRE che il capitolato speciale d’oneri rechi almeno le seguenti condizioni:
- la remunerazione del concessionario sia collegata esclusivamente ai risultati finanziari dell’attività svolta;
- il concessionario riscuota tutti i proventi oggetto della concessione esclusivamente a mezzo c/c dedicati intestati al Comune di Senigallia e che tali conti correnti, qualora non già accesi allo scopo, debbano garantire il collegamento on-line, assicurando al Comune, sin dall’inizio del contratto e per tutta la durata dello stesso, la disponibilità della password per ottenere informazioni sui saldi e sui movimenti relativi allo stesso;
- il concessionario subentri integralmente senza riserva alcuna nel contratto in corso di stipula per l’appalto del servizio inerente la materiale affissione e defissione dei manifesti nei pubblici impianti e il mantenimento in efficienza degli stessi (vedasi, da ultimo, la determinazione dirigenziale n. 922/2018);
- siano previsti sistemi di controllo attraverso la richiesta al concessionario di rendicontazioni periodiche e la disposizione da parte del Dirigente dell’Ufficio Tributi e Canoni di ispezioni e controlli sull’andamento del servizio;
8°) - DI DEMANDARE al Dirigente Area Risorse umane e finanziarie tutti gli adempimenti necessari e conseguenti per l’esecuzione del presente provvedimento;
9°) – DI DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata votazione palese che ha dato il risultato sopra riportato.-
      

Letto, confermato e sottoscritto
	Il Presidente	Il  Segretario Comunale
	F/to Romano Dario	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 9 agosto 2018 al 24 agosto 2018 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 27 agosto 2018	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 20 agosto 2018, essendo stata pubblicata il 9 agosto 2018
Lì, 21 agosto 2018	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,