Senigallia Atto

Atto di indirizzo per la riorganizzazione della società Multiservizi s.p.a.

Delibera del Consiglio Comunale N° CC/2013/98 del 19 dicembre 2013

Presentazione
Approvazione
19.12.2013

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N° 98 
Seduta del 19/12/2013
OGGETTO:	ATTO DI INDIRIZZO PER LA RIORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITÀ ENERGETICHE DELLA SOCIETÀ MULTISERVIZI S.P.A.
L’anno duemilatredici addì diciannove del mese di dicembre alle ore 16:30  nel Palazzo Municipale di Senigallia e nella solita sala delle adunanze consiliari.
Previa convocazione nei modi di rito, si è oggi riunito, in seduta straordinaria il Consiglio Comunale.
Fatto l’appello nominale risultano:
ConsiglierePres.Ass.ConsiglierePres.Ass.1 Allegrezza Elisabetta-*17 Marcantoni Fabrizio-*2 Angeletti Margherita *-18 Marcellini Massimo*-3 Antonacci Monica-*19 Mazzarini Alessandro-*4 Battisti Paolo-*20 Monachesi Enzo-*5 Brucchini Adriano*-21 Paradisi Roberto*-6 Bucari Simonetta*-22 Pergolesi Enrico*-7 Bucci Vania*-23 Perini Maurizio*-8 Cameruccio Gabriele*-24 Quagliarini Luciano-*9 Cicconi Massi Alessandro*-25 Ramazzotti Ilaria*-10 Donatiello Giulio*-26 Rebecchini Luigi C.D.-*11 Fiore Mario*-27 Rimini Enrico*-12 Giacchella Massimiliano*-28 Romano Dario*-13 Girolametti Carlo*-29 Salustri Maurizio*-14 Gregorini Mauro*-30 Sardella Simeone*-15 Mancini Roberto-*31 Sartini Oliviano*-16 Mangialardi Maurizio*-T O T A L E     P R E S E N T I    N° 22

 Shamsuddin BhuiyanConsigliere Straniero Aggiunto-* Md Abdur KaiumConsigliere Straniero Aggiunto-*
Sono altresì presenti gli assessori: Campanile Gennaro, Curzi Paola, Volpini Fabrizio.
Essendo legale l’adunanza per il numero degli intervenuti, il Sig. Alessandro Cicconi Massi nella qualità di Vice Presidente dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario Comunale Dott. Morganti Stefano 
Chiama a fungere da scrutatori i Consiglieri Signori: 1°  Perini Maurizio; 2° Bucci Vania;  3° Pergolesi Enrico .

Il Consigliere PARADISI (Coordinamento Civico) chiede la verifica del numero legale.

Il Vice Presidente del Consiglio CICCONI MASSI procede alla verifica del numero legale.

ConsiglierePres.Ass.ConsiglierePres.Ass.1 Allegrezza Elisabetta-*17 Marcantoni Fabrizio-*2 Angeletti Margherita *-18 Marcellini Massimo-*3 Antonacci Monica-*19 Mazzarini Alessandro-*4 Battisti Paolo-*20 Monachesi Enzo-*5 Brucchini Adriano*-21 Paradisi Roberto-*6 Bucari Simonetta*-22 Pergolesi Enrico*-7 Bucci Vania*-23 Perini Maurizio*-8 Cameruccio Gabriele*-24 Quagliarini Luciano-*9 Cicconi Massi Alessandro*-25 Ramazzotti Ilaria*-10 Donatiello Giulio*-26 Rebecchini Luigi C.D.-*11 Fiore Mario*-27 Rimini Enrico*-12 Giacchella Massimiliano*-28 Romano Dario*-13 Girolametti Carlo*-29 Salustri Maurizio*-14 Gregorini Mauro*-30 Sardella Simeone*-15 Mancini Roberto-*31 Sartini Oliviano*-16 Mangialardi Maurizio*-T O T A L E     P R E S E N T I    N° 20

 Shamsuddin BhuiyanConsigliere Straniero Aggiunto-* Md Abdur KaiumConsigliere Straniero Aggiunto-*

Il Vice Presidente del Consiglio CICCONI MASSI, essendo legale l’adunanza per il numero degli intervenuti, enuncia l’argomento iscritto al punto 6 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari relativo a: ATTO DI INDIRIZZO PER LA RIORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITÀ ENERGETICHE DELLA SOCIETÀ MULTISERVIZI S.P.A. e concede la parola al Sindaco per la relazione introduttiva.

…… …… omissis …… …… 

Il Vice Presidente del Consiglio CICCONI MASSI pone in votazione, palese con modalità elettronica, la proposta iscritta al punto 6 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari che viene approvata con 16 voti favorevoli, nessuno contrario, 4 astenuti (Cameruccio, Cicconi Massi, Perini, Rimini) come proclama il Vice Presidente ai sensi di legge.

Il Vice Presidente del Consiglio CICCONI MASSI pone in votazione, palese con modalità elettronica, l’immediata eseguibilità dell’atto deliberativo che viene approvata con 16 voti favorevoli, nessuno contrario, 3 astenuti (Cameruccio, Cicconi Massi, Rimini), 1 presente non votante (Perini) come proclama il Vice Presidente ai sensi di legge.

Tutto ciò premesso

IL CONSIGLIO COMUNALE
- Visto l'argomento iscritto al punto 6 dei suoi lavori;
- Udita la relazione del Sindaco;
PREMESSO che:
- il Comune di Senigallia è attualmente socio della società Multiservizi S.p.a., che gestisce sia il Servizio Idrico Integrato per tutti i territori comunali compresi nell'ambito territoriale n. 2 Marche Centro-Ancona, sia il servizio di distribuzione gas;
- in attuazione dell'art. 21, comma 4, del D.Lgs. n. 164/2000 concernente "Attuazione della direttiva n. 98/30/CE recante norme comuni per il mercato interno del gas naturale, a norma dell'art. 41 della legge 17 maggio 1999 n. 144" la Multiservizi S.p.a., allora Gorgovivo Multiservizi S.p.a., ha altresì provveduto a separare l'attività di vendita del gas liberalizzata, dal servizio pubblico di distribuzione gas;
- il ramo di attività relativo alla vendita del gas è stato conferito nella società controllata Prometeo S.p.a.;
- il D.Lgs. n. 164/2000 definisce il servizio distribuzione gas come "servizio pubblico" e la Multiservizi S.p.a. rappresenta attualmente lo strumento tramite il quale anche questo Ente Locale, in quanto socio, persegue i propri fini di interesse pubblico, garantendo il buon andamento e l'imparzialità della amministrazione nella gestione del ramo distribuzione gas;
PRESO ATTO che:
- il D.Lgs. n. 164/2000 dispone, all'art. 14, che l'affidamento del servizio di distribuzione del gas naturale avvenga tramite gara aprendo il settore alla concorrenza per il mercato;
- in attuazione dell'art. 46 bis, D.L. n. 159/2007, convertito in L. 222/2007 e s.m.i., sono stati adottati i successivi provvedimenti ministeriali ed in particolare:
- D.M. 19.01.2011 (G.U. del 31.03.2011), entrato in vigore il 01.04.2011, con cui è stato individuato il numero complessivo degli ambiti (177) senza specificazione dei Comuni facenti parte di ciascun ambito;
- D.M. 18.10.2011 (G.U. del 28.10.2011), entrato in vigore il 29.10.2011, con cui ciascun ambito è stato perimetrato specificando i Comuni ricompresi;
- D.M. 12.11.2011 (G.U. del 27.01.2012). entrato in vigore il 11.02.2012, con cui è stato approvato il "Regolamento per i criteri di gara e per la valutazione dell'offerta per l'affidamento del servizio della distribuzione del gas naturale, in attuazione dell'art. 46 bis D.L. 01.10.2007 n. 159";
- con il D.L. n. 83/2012, convertito con modificazioni nella L. n. 134/2012, art. 37 relativamente alla partecipazione alle gare di distribuzione gas, si è consentita la partecipazione alle prime gare successive al periodo transitorio anche a soggetti che appartengono a gruppi societari che gestiscono servizi pubblici locali in virtù di procedure non a evidenza pubblica e che con il D.L. n. 69/2013, convertito con modificazioni dalla L. n. 98/2013, sono stati resi vincolanti i termini del regolamento per l'effettuazione delle gare prevedendo penalizzazioni in caso di mancato rispetto ed interventi sostitutivi in caso di inerzia;
- in ogni caso gli Enti Locali sono tenuti ad avviare la procedura di gara entro il termine previsto dai citati Decreti Ministeriali, in modo da evitare soluzioni di continuità nella gestione del servizio;
- gli Enti Locali, inoltre, devono tenere in considerazione quanto stabilito dall'art. 14, comma 6, del D.Lgs. n. 164/2000, il quale sancisce che nel rispetto degli standard qualitativi, quantitativi, ambientali, di equa distribuzione sul territorio e di sicurezza, la gara è aggiudicata sulla base delle migliori condizioni economiche e di prestazione del servizio, del livello di qualità e sicurezza, dei piani di investimento per lo sviluppo ed il potenziamento delle reti e degli impianti, per il loro rinnovo e manutenzione, nonché dei contenuti di innovazione tecnologica e gestionale presentati dalle imprese concorrenti;
DATO ATTO che:
- la società Multiservizi S.p.a. è sottoposta al controllo analogo congiunto da parte del Comune in quanto affidataria di servizi pubblici di cui sopra;  
-  il sistema dei servizi attualmente gestiti dalla società Multiservizi S.p.a. necessita di una   riorganizzazione funzionale diretta a mantenere nel tempo un equilibrio economico - finanziario complessivo nonché adeguati livelli di efficienza nella prestazione dei servizi a favore della collettività; 
- occorre definire, per quanto precede, le azioni finalizzate all'ulteriore articolazione dell'assetto organizzativo e funzionale dei servizi a rilevanza economica per il territorio comunale di Senigallia, ai sensi delle previsioni del Titolo V del D.Lgs. n. 267/2000, avvalendosi di ogni più opportuno istituto e strumento consentito dalla predetta normativa;
- questo Comune deve continuare a perseguire i principi di massimizzazione dell'efficacia, dell'efficienza e dell'economicità delle proprie attività, all'interno di un quadro di effettiva compatibilità e sostenibilità economico/finanziaria dei servizi erogati;
CONSIDERATO che:
- nell'Assemblea dei soci del 03.12.2012, la società Multiservizi S.p.a. ha illustrato una proposta di riallocazione complessiva delle attività energetiche (distribuzione e vendita gas) per consentirle di competere alla gara per la distribuzione del gas;
- la sopraddetta proposta risultava basata sui seguenti principi generali:
1. volontà di creare le condizioni per competere nella procedura di gara per l'affidamento del servizio pubblico di distribuzione gas metano nell'ambito territoriale della provincia di Ancona e comunque per continuare ad operare in detto servizio pubblico indipendentemente dagli esiti della suddetta procedura;
2. individuazione di un partner con le seguenti caratteristiche:
- partner a totale partecipazione pubblica;
- capacità finanziaria (disponibilità finanziaria e possibilità di accesso al credito);
- capacità tecnica nel settore in grado di integrare strumenti e conoscenze già presenti presso la Multiservizi S.p.a.; 
3. controllo societario da parte di Multiservizi;  
- nella medesima assemblea la società Multiservizi S.p.a. proponeva come opportuno per i soci  anche il mantenimento e l'ampliamento della quota di mercato della società controllata Prometeo S.p.a.;       
- nella successiva Assemblea dei soci del 25.02.2013 la suddetta società ha comunicato, previa  indagine esplorativa di mercato, di aver individuato un possibile partner nella società Estra S.p.a.; 
- Dato atto che la società Multiservizi S.p.a. ha riferito di aver verificato che il possibile partner individuato risponde ai principi generali sopra elencati; 
- Rilevato che, in questa ottica di prosecuzione e al contempo di riorganizzazione del servizio di cui trattasi, risulta essenziale che la società Multiservizi S.p.a. rispetti i seguenti principi:
- creare le condizioni per competere nella procedura di gara per l'affidamento del servizio pubblico di distribuzione gas metano nell'ambito territoriale della provincia di Ancona e, comunque, per continuare ad operare in detto servizio pubblico indipendentemente dagli esiti della suddetta procedura;
- assicurare i presupposti della funzionalizzazione dei servizi di cui sopra alla cura degli interessi della collettività, consolidando e migliorando gli attuali livelli di qualità dei servizi già erogati all'utenza;
- garantire il mantenimento complessivo degli equilibri economico - finanziari della società senza oneri a carico dei soci nel rispetto dei vincoli di finanza pubblica;
- garantire il mantenimento degli attuali livelli occupazionali nel rispetto della normativa e degli equilibri economico - patrimoniali;
- garantire il mantenimento di una posizione di controllo attraverso la società Multiservizi S.p.a.; 
- assicurare la verifica della solidità economico - patrimoniale dell'altra società prioritariamente ad ogni eventuale aggregazione societaria, che assicuri anche il pieno rispetto delle norme introdotte dal D.Lgs. n. 231/2001 e delle norme sull'anticorruzione; 
- Dato atto che, con nota del 10.12.2013 (prot. n. 65846 del 10.12.2013) che si allega al presente atto sotto la lettera A), la società Multiservizi S.p.a. ha evidenziato che:
- se non viene realizzata la proposta illustrata nelle Assemblee dei soci del 03.12.2012 e 25.02.2013 e la società Multiservizi esce dal comparto delle attività di distribuzione gas e di vendita di gas ed energia (tramite la controllata Prometeo S.p.a.), è comunque garantito l'equilibrio economico della società e l'autofinanziamento prodotto risulta tale da assicurare il rimborso fino alla scadenza contrattuale, dei mutui in essere;
- se al contrario, si realizza il progetto, si prevede che la Multiservizi potrà disporre di rilevanti proventi da partecipazione che, attraverso l'erogazione di dividendi, si traducono in risorse finanziarie da impiegare in investimenti a favore delle comunità servite.;
- Attesa la competenza del Consiglio comunale, ai sensi dell'art. 42 del D.Lgs. n. 267/2000 e successive modifiche ed integrazioni e, in particolare, la lett. g) del sopracitato art. 42, in materia di indirizzi da osservare da parte delle aziende pubbliche e degli enti dipendenti, sovvenzionati o sottoposti a vigilanza; 
- Visto e richiamato l'art. 49 del D.Lgs. n. 267/2000;
- Dato atto che non occorrono i pareri di cui all'art. 49 D. Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 poiché trattasi di atto di indirizzo;
- Visto lo Statuto dell'Ente ed il Regolamento comunale di contabilità in vigore;
- Con votazione palese che ha dato il risultato sopra riportato;
D E L I B E R A
1°) - DI DEFINIRE in ordine alla riorganizzazione delle attività energetiche (distribuzione e vendita gas) il proprio indirizzo nei termini tutti espressi nelle premesse nell'ambito del quale il rappresentante del Comune di Senigallia potrà esprimersi in sede di Assemblea dei soci di Multiservizi S.p.a.; 
2°) - DI DARE ATTO che il presente provvedimento costituisce un mero atto di indirizzo per il quale non necessitano i pareri di cui all'art. 49 del D.Lgs. n. 267/2000; 
3°) - DI INVIARE copia del presente atto alla società Multiservizi S.p.a., per i successivi provvedimenti di competenza;
4°) – DI DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata votazione palese che ha dato il risultato sopra riportato.-
      


Letto, confermato e sottoscritto
	Il Vice Presidente	Il  Segretario Comunale
	F/to Alessandro Cicconi Massi	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 17 gennaio 2014  al 1° febbraio 2014 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 3 febbraio 2014	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 28 febbraio 2014, essendo stata pubblicata il 17 gennaio 2014
Lì, 29 febbraio 2014	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,