Senigallia Atto

Modifica dello Statuto comunale avente lo scopo di dichiarare l'acqua come bene privo di rilevanza economica

Delibera del Consiglio Comunale N° OM/10_54_CC del 12 maggio 2010

Presentazione
Approvazione
12.5.2010

Firmatari

Testo

COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N°       54
Seduta del 12/05/2010
OGGETTO:	MODIFICA E INTEGRAZIONE DELLO STATUTO COMUNALE - PROPOSTA PRESENTATA DAI CONSIGLIERI BATTISTI, MANCINI, REBECCHINI 
L’anno DUEMILADIECI addì DODICI del mese di MAGGIO alle ore 18,30 nel Palazzo Municipale di Senigallia e nella solita sala delle adunanze consiliari.
Essendo legale l’adunanza per il numero degli intervenuti, il Sig. Monachesi Enzo nella qualità  di Presidente, dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il  Segretario Comunale Dott. Morganti Stefano.
Chiama a fungere da scrutatori i Consiglieri Signori: 1º Pazzani Tiziano; 2º Gregorini Mauro; 3º Fiore Mario.
Il Presidente del Consiglio MONACHESI: “Passiamo alla seconda proposta di delibera. Qui c’è un emendamento presentato dal gruppo Partecipazione.”

Il Consigliere MANCINI (Partecipazione): “È esattamente identico a quello che ho illustrato poco fa, aggiungere “privo di rilevanza economica” con riferimento all’acqua. Allo stesso punto, allo stesso comma che ho indicato prima.”

Il Presidente del Consiglio MONACHESI pone in votazione, palese con modalità elettronica l’emendamento n. 1 che viene approvato con 19 voti favorevoli, 5 contrari (Cameruccio, Cicconi Massi, Girolimetti, Mazzarini, Rimini), 1 astenuto (Sardella), 5 presenti non votanti (Angeletti, Bucci, Magi Galluzzi, Paradisi, Ramazzotti) come proclama il Presidente ai sensi di legge.

Il Presidente del Consiglio MONACHESI pone in votazione, palese con modalità elettronica la proposta iscritta al punto 10 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari, così come emendata in corso di seduta, che viene respinta con 13 voti favorevoli, 13 contrari (Angeletti, Bucari, Cameruccio, Cicconi Massi, Donatiello, Girolimetti, Gregorini, Magi Galuzzi, Mazzarini, Ramazzotti, Rimini, Sardella, Sartini), 3 astenuti (Bucci, Mangialardi, Monachesi), 1 presente non votante (Paradisi) come proclama il Presidente ai sensi di legge.