Senigallia Atto

Contenzioso civile in appello per definizione catastale area via Montenero. Nomina avv. Lucchetti

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-FF/2016/608 del 22 marzo 2016

Presentazione
Approvazione
22.3.2016

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 65
Seduta del 22/03/2016
OGGETTO:	AUTORIZZAZIONE AL SINDACO A PROPORRE APPELLO ALLA CORTE DI APPELLO DI ANCONA AVVERSO LA SENTENZA N. 341/2016 DEL TRIBUNALE DI ANCONA - DESIGNAZIONE LEGALI.

L’anno duemilasedici addì ventidue del mese di marzo alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Bomprezzi ChantalAssessore*- Bucari SimonettaAssessore*- Campanile GennaroAssessore*- Girolametti CarloAssessore*- Memè MaurizioAssessore*- Monachesi EnzoAssessore*- Ramazzotti IlariaAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità di Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Maurizio Mangialardi;

- Premesso che con la DGM n. 25 del 14.2.2012 il Sindaco veniva autorizzato ad introdurre ogni iniziativa giudiziale utile a definire stabilmente la situazione relativa all’area di Via Montenero già distinta al NCEU alla Sez. C, Fg. VIII mapp. 86, oggi 272 e 1002, di mq. 67, con il perfezionamento del trasferimento di proprietà al fine di farlo corrispondere all’attuale stato di fatto dell’area ovvero, comunque, a recuperare, a qualunque titolo, il controvalore dell’area nei confronti degli originari intestatari dei mappali in cui la propria area è stata accorpata e di tutti i successivi aventi causa sui medesimi nonché nei confronti degli intestatari delle concessioni edilizie nonché a costituirsi nel conseguente giudizio;
- Considerato che si instaurava davanti al Tribunale di Ancona il giudizio n. 3087/13;
- Considerato che la causa veniva definita con la sentenza n. 341/2016 notificata in data 26.2.2016, sfavorevole all’Ente;
- Ritenuto di dover esperire avverso detta sentenza la forma di tutela del ricorso in appello;
- Sentito l’Ufficio Patrimonio; 
- Considerato che la delicatezza e la complessità delle questioni sollevate consigliano il ricorso all’opera anche di un avvocato esterno all’Amministrazione particolarmente esperto nel settore da affiancare al legale interno del Comune Avv. Laura Amaranto, unico avvocato iscritto all’Albo speciale dell’Ufficio legale dell’Ente, peraltro assente per improvviso ed imprevedibile impedimento;
- Considerato che detta figura è individuabile da parte dell’Amministrazione nell’Avv. Alessandro Lucchetti del Foro di Ancona con studio in Corso Mazzini, 156 che ha già rappresentato l’Ente nel precedente giudizio avanti al Tribunale;
- Visto il preventivo presentato dal suddetto avvocato in data 21.3.2016 quale onorario per esercitare l’attività difensiva;
- Preso atto dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Segretario Generale;
- dal Dirigente responsabile dell’Area Organizzazione e Risorse Finanziarie;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) - AUTORIZZARE il Sindaco a proporre appello avanti alla Corte di Appello di Ancona avverso la sentenza del Tribunale di Ancona n. 341/2016 così come esposto e precisato in premessa;
2°) - AFFIDARE l’incarico di rappresentare e difendere questo Ente nella causa di cui sopra all’Avv. Alessandro Lucchetti del foro di Ancona e, congiuntamente e disgiuntamente, all’Avv. Laura Amaranto dell’Ufficio legale di questo Comune, conferendo loro mandato speciale di rappresentanza e difesa in giudizio, attribuendo agli stessi ogni più ampia facoltà difensiva, inclusa quella di farsi sostituire, di rappresentare in udienza il Sindaco ai fini della comparizione e dell’interrogatorio, di conciliare e transigere la causa, evocare terzi in giudizio, portare ad esecuzione atti costituenti titolo esecutivo;
3°) - AUTORIZZARE il Sindaco a rilasciare procura speciale ai predetti legali, eleggendo domicilio presso lo studio dell’avv. Lucchetti in  Ancona, Corso Mazzini, 156.;
4°) - APPROVARE il preventivo presentato dall’Avv. Alessandro Lucchetti del 21.3.2016;
5°) - DARE ATTO che la spesa del citato preventivo sarà imputata al Cap. 1652/20 Spese per contenzioso giudiziario, stragiudiziale e legali, e sarà assunta con successiva determina dirigenziale per acconto e saldo dovuto a conclusione del giudizio;
6°) - DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-
      


Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 24 marzo 2016 al 8 aprile 2016 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 11 aprile 2016	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 4 aprile 2016, essendo stata pubblicata il 24 marzo 2016
Lì, 5 aprile 2016	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,